Rolex Farr 40 World Championship, Nerone muove un passo avanti

Sydney – La seconda giornata del Rolex Farr 40 World Championship va in scena in ritardo causa instabilità e scarsa intensità del vento. L’attesa a terra scalda gli animi. Nerone è scalpitante. Vascotto e compagni vogliono dimostrare di essere in forma. A mezzogiorno, con estrema cautela, Peter “Luigi” Reggio prende il largo con il Comitato di Regata del Royal Sydney Yacht Squadron.

La partenza arriva alle 13.50 dopo due rinvii, il vento si stabilizza da 60° a un intensità di 9 nodi, c’è aria di sfida, The Black Tactician (ndr, Vasco Vascotto di nero vestito) chiama la destra, ma c’è traffico, molto traffico. Si fa fatica a venirne fuori. Gli australiani di Transfusion vogliono dimostrare di essere con merito in testa alla classifica generale. Calano l’asso e vanno a vincere. Regata di sofferenza per Antonio Sodo Migliori e tutto il team di Nerone ITA-1972. Il decimo posto fa sospirare

Ogni regata fa storia a sé: se la prima non ha girato per il verso giusto la seconda è l’esatto contrario. I ragazzi di Nerone mettono in campo la grinta di sempre. C’è una vera battaglia. Richiamo generale da parte del Comitato di Regata. I diretti avversari non sembrano in fase con il vento, Transfusion è settimo, Estate Master addirittura nono. Nerone vince con distacco, come nei “tapponi” di montagna.

Il secondo primo di giornata è servito ancora da un Nerone in fase con il vento. Nella terza prova Eolo si da fare e l’aria aumenta sino a 16 nodi d’intensità. Che ITA-1972 preferisca il vento fresco è una certezza. Ottima scelta tattica di Vasco Vascotto. Antonio Sodo Migliori alla barra è infallibile e i ragazzi manovrano con precisione svizzera. Transfusion è quarto, Estate Master decimo. E’ un bel colpo quello assestato dagli uomini di Massimo Mezzaroma.

La classifica è ancora tutta da giocare. A Sidney la Giuria tratta le proteste: i tedeschi di Struntje Light vengono squalificati. Il conteggio è in fase di aggiornamento.

Si chiude una giornata positiva per Nerone ITA-1972, nervi saldi e concentrazione sono la chiave per continuare ad esser competitivi. Domani andrà in scena il terzo atto di questo Mondiale Australiano.

“C’era molto traffico nella prima regata e il vento ha dato qualche grattacapo in più di ieri a noi tattici – commenta Vasco Vascotto, tattico di Nerone – Nel complesso i due primi di giornata sono molto confortanti e ci danno la certezza di poterci giocare questo Mondiale con tutte le carte buone ancora nel mazzo. Siamo molto veloci e manovriamo bene, essenziale sarà rimaner concentrati fino alla fine”.

Rolex Farr 40 World Championship
1. Transfusion, 4-4-2-1-7-4, pt. 22
2. Nerone, 2-1-10-10-1-1, pt. 25
3. Estate Master, 1-8-1-7-9-10, pt. 36
4. Flash Gordon, 11-2-9-2-8-5, pt. 37
5. Struntje Light, 3-13-3-3-4-13, pt. 44

Per consultare la classifica completa clicca qui.

Per condividere l’articolo…

0 Commenti

Commenta questo articolo per primo

Lascia un commento




Current ye@r *