Volvo Cup Melges 24, la tappa a Gullisara, il circuito a Blu Moon

Riva del Garda – Ora ben stesa già dalle 12.30 sui 15 nodi, per l’ultima giornata della stagione Volvo Cup Melges 24 conclusasi oggi nel nord del Garda, ospiti della Fraglia Vela Riva. Una sola prova disputata con belle condizioni e una dura lotta per la conquista della tappa tra Little Wing e Gullisara.

Nona prova
Dopo oltre un’ora di attesa in acqua, con condizioni di vento da sud sui 17-18 nodi, il Comitato riesce finalmente a dare la partenza solo dopo le 14, riducendo le prove possibili in quest’ultima giornata a una – dato il termine ultimo per partire alle 14.30. Due richiami generali prima della ‘bella’, Little Wing e Gullisara sono a un punto con un buon margine sul terzo Blu Moon, ma Zennaro non guarda l’avversario e decide per una partenza azzardata mure a sinistra in pin. Non paga e prende anche una penalità. In boa arriva primo Giogi, Gullisara è oltre i primi dieci e Little Wing una decina di barche dietro. La prova è una classica del Garda con Ora, e la flotta si butta verso le gallerie. Seguiamo la lotta per il vincitore di tappa che si combatte nelle retrovie, Zennaro e i suoi accorciano le distanze e alla seconda boa di bolina ci sono solo tre barche tra i due. Anche Blu Moon nel frattempo si unisce alla lotta, ci crede, ma per lui sono 15 le barche da inserire tra sé e Little Wing, e ne infilerà solo qualcuna. Nell’ultima poppa Little Wing prova a stare alto in mezzo al lago, mentre Fracassoli va verso terra. Gullisara taglia la linea decimo e Little Wing quattordicesimo, la tappa va a Gullisara. La prova invece va a Audi supported by Eberhard & C.

Un bel lavoro di squadra, una stagione positiva che si conclude con la vittoria di tappa – dice il tattico Chicco Fonda – siamo contenti e il fatto che sia stata aperta fino alla fine la rende ancora più sudata”. I secondi classificati hanno probabilmente l’amaro in bocca per quella partenza fuori dall’ordinario, ma la coppia Zennaro-Brcin ha comunque ben performato per tutta la stagione.

I terzi di tappa sono il dream team di Franco Rossini, Blu Moon, con Flavio Favini, Matteo Ivaldi, Tiziano Nava, Stefano Rizzi e Nicholas Dal Ferro che si aggiudicano anche la Volvo Cup 2012 con 445 punti. Secondi a 441 sono proprio i ragazzi di Little Wing e terzi i vincitori di tappa di Gullisara.

Il vincitore Corinthian di tappa è Arborea del giovane timoniere Lorenzo Gemini. Mentre il leader dei non professionisti overall della Volvo Cup 2012 è Pensavo Peggio di Beppe Zavanone con Peppu Marinelli al timone.

Per consultare la classifica clicca qui.

Per condividere l’articolo…

0 Commenti

Commenta questo articolo per primo

Lascia un commento




Current ye@r *