Statistiche siti
Arrivato ieri nel porto di Delgado, Sao Miguel nelle Azzorre, Roland Jourdain ha potuto effettuare l'ispezione del danno e ha riscontrato la totale mancanza...
[singlepic=1650,250,170,,center] [singlepic=1651,250,170,,center]

Vendée Globe – Azzorre – Arrivato ieri nel porto di Delgado, Sao Miguel nelle Azzorre, Roland Jourdain ha potuto effettuare l’ispezione del danno e ha riscontrato la totale mancanza della chiglia della sua Veolia Environnement. Dopo aver navigato per 700 miglia con un danno che non poteva quantificare e aver preso all’ultimo la decisione di abbandonare la sua corsa verso Les Sables d’Olonne, Jourdain ipotizza ora di aver perso la chiglia in due momenti. Prima l’urto con il cetaceo gli ha staccato il bulbo, danneggiando però tutta l’appendice che si è rotta in due momenti successivi.

Dopo essere salito al secondo posto della classifica grazie al ritiro di Jourdain, Armel Le Cléac’h deve percorrere ancora 963 miglia prima di raggiungere il traguardo. Ora però al timone di Brit Air, Armel si sta preparando per superare un grosso ostacolo. Il meteo infatti, prevede l’arrivo di venti da nord-ovest dell’intensità di 45 nodi con raffiche fino a 60 nodi e onde di 10 metri.
Dietro di lui, a circa 1200 miglia, Samantha Davies precede Marc Guillemont di una manciata di miglia.

Day 86, 20.00 GMT, ranking
1 – Michel Desjoyeaux (Foncia) FINISHED
2 – Armel Le Cléac’h (Brit Air) DTF 963.0 nm
3 – Samantha Davies (Roxy) +1189.0 nm
4 – Marc Guillemot (Safran) +1358.6 nm
5 – Brian Thompson (Bahrain Team Pindar) +1556.7 nm

Per seguire la regata sul web clicca qui.

[flashvideo filename=video/oceano/Jourdain_azzorre.flv /]
Video courtesy Vendée Globe.

  • PiccoloSocrate

    4 Febbraio 2009 #1 Author

    come farà senza deriva??

  • Sergio

    4 Febbraio 2009 #2 Author

    Penso che in questo caso la barriera corallina, “reef”, sia da tradurre con “mani di terzaroli”. La chiglia, già danneggiata, si è rotta in due tempi dando a Bilou il tempo necessario di rallentare riducendo la velatura. La prima rottura non completa deve aver evitato la scuffia, il completo distacco è avvenuto quando la barca era più stabile.

    Ciao a tutti

  • Nicola

    4 Febbraio 2009 #3 Author

    Chiederti di parlare un po dei meteor è presunzione?
    Ciao,
    Nicola

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *