Statistiche siti
Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura, vincono Athiris&Co e Low Noise Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura, vincono Athiris&Co e Low Noise
Si è concluso oggi il Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura organizzato dal Circolo Velico Ravennate in collaborazione con il Ravenna Yacht Club e... Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura, vincono Athiris&Co e Low Noise


Video copyright Zerogradinord.


Video copyright Zerogradinord.


Video copyright Zerogradinord.

Marina di Ravenna – Si è concluso oggi il Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura organizzato dal Circolo Velico Ravennate in collaborazione con il Ravenna Yacht Club e il porto turistico Marinara.

Eccellente il lavoro del Comitato di Regata guidato da Piero Lo Giudice, coadiuvato dal Comitato delle Proteste presieduto da Eugenio Torre. Disputate sei delle otto prove in programma, per una quattro giorni in compagnia dei big della vela in lizza per il titolo tricolore, entusiasti della generosa tradizione enogastronomica emiliano romagnola che hanno avuto modo di conoscere in occasione degli eventi promossi a terra durante il campionato.

Dal punto di vista meteorologico, la canicola portata da Caronte ha accompagnato le regate disputate con il classico regime di brezza termica che caratterizza le regate estive al largo del piccolo borgo affacciato sul canale Candiano.

Prima della partenza della prova odierna, su invito del Presidente del CONI Giovanni Malagò, gli equipaggi del Campionato Italiano Assoluto Vela Altura hanno osservato un minuto di silenzio in memoria del pilota della categoria Supersport Andrea Antonelli, tragicamente scomparso domenica sul circuito di Mosca.

Gruppo A
Al calcolo dei compensi, l’equipaggio ceco del First 40.7 Three Sisters ha messo a segno la prima vittoria del suo campionato, concludendo secondo in classifica generale a 5 punti dal primo, Athiris&Co, il Grand Soleil 43 B di Sergio Taccheo (tattico Alberto Bolzan). Terzo posto per un altro Grand Soleil 43 B: Blue Sky del ravennate Claudio Terrieri (tattico Carlo Fracassoli). Ai piedi del podio e nell’ordine: il Grand Soleil 39 di Nicola de Gemmis Morgan IV (1° classe Regata) e il TP52 Hurakan di Marco Serafini (tattico Tommaso Chieffi), campione del mondo ORC International in carica. Sesto assoluto si è piazzato Duvetica WG, l’Arya 415 di Sergio Quirino Valente, cui è andato il titolo relativo alla Classe 1.

Gruppo B
Pronostici rispettati invece nel gruppo B, dove l’M37 Low Noise di Giuseppe Giuffré chiude al primo posto, prendendosi la rivincita dopo aver perso il Mondiale di Ancona a causa di una penalizzazione. A pari punti con lo scafo di Giuffré è finito l’NM38 Scugnizza del due volte campione del mondo Vincenzo De Blasio, classificato secondo in virtù dei peggiori parziali. Terzo il First 35 Pazza Idea 4 di Pierluigi Bresciani. Primo dei Crociera, il Vismara 34 Vlag di Salvatore Casolaro.

Gianni Paulucci, consigliere del Circolo Velico Ravennate durante la cerimonia di premiazione ha voluto ringraziare prima di tutto gli armatori protagonisti dell’Italiano di Marina di Ravenna, ma anche la Federazione Italiana Vela e l’Unione Vela Altura Italiana per la fiducia riposta nel Circolo Velico Ravennate affidandogli il prestigioso evento, oltre che per il prezioso supporto offerto sul fronte organizzativo e della comunicazione.

Per visulizzare le classifiche clicca qui.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *