Statistiche siti
Melges 32 World Championship, un parterre de roi Melges 32 World Championship, un parterre de roi
Si respira sana tensione agonistica lungo le banchine di Porto Rotondo, dove tra mercoledì e domenica si svolgerà il Melges 32 World Championship, evento... Melges 32 World Championship, un parterre de roi

Gaeta - Audi Sailing Series Melges 32Porto Rotondo – Si respira sana tensione agonistica lungo le banchine di Porto Rotondo, dove tra mercoledì e domenica si svolgerà il Melges 32 World Championship, evento valido come tappa conclusiva delle Audi Sailing Series.

Appuntamento tra i più attesi del calendario internazionale, la manifestazione organizzata da B.Plan Sport&Events (BPSE) in collaborazione con Melges Europe e la Classe Melges 32 ha chiamato a raccolta un nutrito parterre di talenti, abituali frequentatori dei campi di regata più importanti, siano essi teatro dei duelli di America’s Cup o delle serrate battaglie tipiche dell’agone olimpico.

Tra i nomi conosciuti anche da parte dei meno esperti figurano il tattico di Groovederci Francesco Bruni, già protagonista di tre campagne olimpiche (Star, 49er e Laser) e a San Francisco come tattico di Luna Rossa, e il tattico di Ngoni Brad Butterworth. Icona della vela neozelandese, Butterworth ha vinto la Withbread (oggi nota come Volvo Ocean Race) e quattro volte l’America’s Cup, con Team New Zealand prima e Alinghi poi, del quale è stato skipper durante le campagne del 2007 e del 2010.

Tornando tra i talenti nostrani, al via non mancherà Vasco Vascotto, già skipper di Mascalzone Latino nell’America’s Cup del 2007 e vincitore di ventuno titoli iridati, l’ultimo dei quali lo scorso agosto, a Newport con Enfant Terrible-Adria Ferries, il Farr 40 di Alberto Rossi. Da Trieste arriva anche il tattico di Bombarda Lorenzo Bressani, più volte nominato all’ambito titolo di Rolex ISAF Sailor of the Year e vincitore di numerosi campionati mondiali e continentali; “Rufo” è uno specialista degli scafi griffati Melges: a dimostrarlo sono tre titoli iridati Melges 24, come timoniere di Uka Uka Racing, e uno Melges 32, come tattico di B-Lin Sailing. Altro friulano doc è l’olimpionico azzurro Michele Paoletti, tattico di Fantastica, leader delle Audi Sailing Series. Già impegnati alle Olimpiadi per i colori italiani i tattici Pietro Sibello (Torpyone) e Michele Ivaldi (Synergy GT).

Alla chiamata hanno risposto anche il talento kiwi Hamish Pepper (Inga From Sweden), grande interprete della classe Star di cui è stato campione del mondo, i campioni olimpici Nathan Wilmot (Brontolo HH) e Paul Goodison (Azimut Stig) e l’eclettico Cameron Appleton, cui toccheranno le chiamate a bordo dello statunitense Argo.

Ospitato dallo Yacht Club Porto Rotondo con il supporto dello Yacht Club Costa Smeralda, organizzatore del Mondiale Melges 32 del 2009 vinto da Bliksem di Peter Taselaar, il Melges 32 World Championship 2013 si articolerà su un massimo di dieci prove. Tre sono richieste per rendere valido il campionato, sei per concedere ai team lo scarto del risultato peggiore.

Gli appassionati potranno seguire tutte le regate in diretta web tramite il sito delle Audi Sailing Series (http://www.audisailingseries.com/): l’appuntamento è per le 11 di mercoledì mattina.

Per consultare la entry list della manifestazione clicca qui.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *