Statistiche siti
Melges 24 European Championship, con una regata da disputare tutto è ancora in gioco Melges 24 European Championship, con una regata da disputare tutto è ancora in gioco
Con una sola regata da disputare, tutto può ancora succedere al Melges 24 European Championship 2022, evento organizzato dallo Yacht Club Italiano insieme all'International... Melges 24 European Championship, con una regata da disputare tutto è ancora in gioco

Genova – Con una sola regata da disputare, tutto può ancora succedere al Melges 24 European Championship 2022, evento organizzato dallo Yacht Club Italiano insieme all’International Melges 24 Class Associaton e alla Melges 24 Italian Class.

Le due regata portate a termine questa mattina proprio davanti a La Lanterna, lo storico faro di Genova costruito nel 1128, con una fresca brezza da nord e mare pressoché piatto, non hanno apportato grossi cambiamenti alla classifica generale, sempre guidata da Strambapapà di Michele Paoletti (oggi 4-14), che non ha chiuso il campionato a causa di un cedimento patito dal gennaker durante la seconda poppa della regata finale.

Grazie a ciò Mataran 24 (11-6) di Ante Botica, secondo assoluto e leader della divisione Corinthian, ha ancora la possibilità di recuperare rispetto all’avversario, lontano soli sette punti. Botica, oltre a tentare di prendere Paoletti, nella regata conclusiva del campionato, in programma domani mattina, dovrà fare attenzione a Melgina (8-11) di Paolo Brescia, barca che rappresenta il guidone dello Yacht Club Italiano, staccata di otto punti.

Giornata niente male per i campioni in carica di Altea (9-13): l’equipaggio Andrea Racchelli è riuscito a recuperare dal quinto posto assoluto ed è ora quarto, a nove punti dal podio provvisorio, con appena due punti di vantaggio su Universitas Nova di Ivan Gaspic (18-16), che ha vissuto la giornata peggiore del suo campionato, e gli americani di WarCanoe (7-10).

Grazie al meritato successo nella prima prova di giornata, Nefeli (1-8) di Peter Karrie è ora salito al settimo posto della classifica, mentre Stig (3-5) di Alessandro Rombelli è stato premiato come Boat of the Day ed è ora ottavo assoluti, davanti a Taki 4 (2-26) di Marco Zammarchi, seconda forza della divisione Corinthian.

Da oggi il terzo posto tra i Corinthian è di proprietà di Eurocart AleAli (15-2) di Barbara Bomben con Gianfranco Noé alla barra, secondo classificato nell’ultima gara di giornata e battuto di meno di cinque secondi da Arkanoé by Montura (10-1) di Sergio Caramel, premiato come Corinthian Boat of the Day.

Il Melges 24 European Championship incoronerà i vincitori al termine della gara conclusiva della serie in programma domani mattina: l’evento si concluderà nel pomeriggio, con la premiazione ufficiale.

Dopo non essere riusciti a esprimerci al meglio nei giorni passati, siamo davvero contenti di quanto fatto oggi: ci sentivamo sicuri della nostra velocità e del nostro boat handling e siamo stati in grado di difendere la posizione sia di bolina che di poppa. Siamo felicissimi per il successo conquistato nella seconda gara di giornata: è qualcosa che dà più valore alla nostra partecipazione e, insieme al decimo posto conquistato nella regata di apertura, ci ha permesso di migliorare la nostra classifica generale” ha dichiarato Sergio Caramel, titolare di Arkanoé di Montura.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com