Statistiche siti
Sono Etienne David e Stephane Le Diraison i vincitori del Gran Premio d'Italia Mini 6.50. L'equipaggio del prototipo di ultima genarazione Teamwork ha tagliato...

[singlepic id=5644 w=300 h=204 float=left]Gran Premio d’Italia Mini 6.50 – Genova – Sono Etienne David e Stephane Le Diraison i vincitori del Gran Premio d’Italia Mini 6.50. L’equipaggio del prototipo di ultima genarazione Teamwork ha tagliato la linea di arrivo posta davanti all’ingresso del porto di Genova alle 10.44 di questa mattina.

Etienne David ha regatato a lungo sui Laser e sulle classi olimpiche 470 e Tornado prima di partecipare con Pierre Felhmann alla Whitbread del 1993-94.  Dopo aver vinto la Bol d’Or nel 2004, approda ai Mini 6.50 e nel 2006 vince il Triangle du Soleil.

Stéphane Le Diraison, invece, vanta una lunga carriera a bordo dei Mini 6.50 e annovera nel suo curriculum un secondo posto nella Transat 650 del 2007 (di cui ha vinto la prima tappa La Rochelle-Funchal), un secondo posto al Map Trophy e un terzo posto al Mini Fastnet 2006.

Nel corso della notte il binomio David-Le Diraison ha allungato sensibilmente il passo nei confronti di Marina di Loano, il Mini 6.50 di Andrea Caracci e Gateano Mura che sino a ieri pomeriggio era rimasto in contatto con il diretto avversario. L’ultimo rilevamento, effettuato alle 12.05, da Marina di Loano al traverso di Camogli.

Terzo assoluto, e primo degli scafi di Serie con buon margine, è sempre Intermatica di Andrea Pendibene e Nicolas Berengers che vengono dati dal sistema di rilevemanto tra Livorno e Viareggio.

[AGGIORNAMENTO 15.46] Andrea Caracci e Gaetano Mura, a bordo di Marina di Loano, hanno tagliato la linea di arrivo del Gran Premio d’Italia Mini 6.50 alle 13.21 di oggi, conquistando la seconda posizione assoluta e tra i Protitipi.

Al largo di La Spezia sono dati Andrea Pendibene e Nicolas Beranger, terzi assoluti e primi tra gli scafi di Serie a bordo di Intermatica.

Per consultare le classifiche clicca qui.

Per seguire la regata sul tracking clicca qui.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com